Tendini e Legamenti

Crampi, sciatalgia, tendinite: infiammazione e dolore rallentano i nostri movimenti

Legamenti, tendini e articolazioni sono strutture anatomiche che permettono il sostegno e la mobilità dell'apparato muscolo-scheletrico. In particolare:

LEGAMENTI.
Sono formazioni di tessuto connettivo fibroso, con la funzione di tenere unite fra loro due o più strutture anatomiche (per esempio due segmenti ossei) o di mantenere un organo nella propria fisiologica posizione.

TENDINI.
Sono insiemi di fibre che permettono ai muscoli di fissare le proprie estremità ad un osso o alla pelle 

ARTICOLAZIONI.
Sono strutture anatomiche complesse che mettono in contatto due o più ossa.

Per evitare fenomeni degenerativi dovuti all'usura, l'estremità di ogni articolazione è costituita da cartilagine. Si tratta di un tessuto connettivo di sostegno, che consente la riduzione degli attriti grazie anche alla presenza del liquido sinoviale, fondamentale per la lubrificazione dell'articolazione stessa.

Attività sportiva, vecchi traumi o il semplice avanzamento dell'età mettono sotto sforzo e sottopongono a continue sollecitazioni i legamenti, i tendini e le articolazioni, esponendoli a processi di usura ed infiammatori.

Crampo muscolare: contrazioni involontarie e fastidiose

Chi di noi non ha mai avuto un crampo? Si tratta di una contrazione muscolare involontaria, improvvisa, e dolorosa: cosce, polpacci e piante dei piedi sono le parti maggiormente interessate dal crampo muscolare, in alcuni casi anche i muscoli delle braccia.

Il crampo può comparire in queste occasioni:

  • durante o appena dopo un esercizio fisico, quando sforziamo eccessivamente il muscolo, specie se poco allenato o non precedentemente riscaldato.
  • anche il riposo può sollecitare il crampo: durante il sonno gli arti sono freddi e la circolazione è più scarsa.
  • Una posizione innaturale, ostacolando la circolazione, porta all’accumulo di acido lattico nel muscolo. Non ricevendo più l’ossigeno e i sali minerali nella quantità necessaria, si genera la contrazione.
  • Una sudorazione abbondante, per la perdita di sali minerali (potassio, sodio, calcio o magnesio) e acqua, può indurre un crampo muscolare.

In caso di crampo va stirato il muscolo contratto, massaggiando e scaldando la parte dolorante. Un massaggio decontratturante può essere una valida soluzione.

Contro l’indolenzimento che fa seguito al crampo, sono utili impacchi o bagni caldi e freddi alternati. Perché? Il freddo ha una grande azione antinfiammatoria ed antidolorifica. Il caldo invece stimola la circolazione, consentendo ai nutrienti di raggiungere più velocemente le fibre muscolari.

Ricordiamo di bere almeno 1, 5 litri- 2 litri di acqua al giorno, specie se siamo sportivi, e di integrare i sali minerali persi con la sudorazione. In che modo? Mangiare una banana a metà mattina contribuirà ad arricchirci di potassio e ci darà energia.

Sciatalgia: quando i nervi si infiammano

Si tratta di una condizione che causa dolore in corrispondenza della parte inferiore della schiena (zona lombare) e lungo uno dei due arti inferiori, compreso il piede. La lombosciatalgia insorge per effetto di una compressione o di un'irritazione del nervo sciatico.

Se la sciatica è generata dalla compressione del nervo per via di una discopatia o di un'ernia discale, i casi gravi richiedono l’intervento chirurgico. Diversamente, possiamo porre rimedio con alcuni accorgimenti:

  • Rieducazione posturale per migliorare la capacità di gestire la colonna vertebrale, rimediando agli errori di postura e agli effetti della vita sedentaria, prima causa della lombosciatalgia.
  • Ginnastica per rieducare la postura, tonificare i muscoli, rendendoli forti, elastici, meno suscettibili alla sciatica.
  • Massaggi decontratturanti eseguiti dal fisioterapista. Rilassano e tonificano i muscoli della schiena, riducendo il dolore.
  • Elettrostimolazione a effetto antidolorifico e trofico sul nervo. Si tratta di correnti elettriche leggere, per via di elettrodi applicati lungo tutto il percorso del nervo sciatico.

Tendinite: dolore e infiammazione che ci fanno soffrire

La tendinite è un’infiammazione del tendine che può essere acuta o progressiva, comunemente causata dalla ripetizione cronica di micro-sollecitazioni o da uno sforzo eccessivo che a lungo andare alterano la normale struttura tendinea, caratterizzata da dolore e difficoltà di movimento a livello dell’articolazione coinvolta.

Le parti del corpo più interessate da questa patologia sono le articolazioni e quindi: spalle, gomiti, caviglie, polsi, ginocchia e anche.

La tendinite viene classificata in base alle cause scatenanti: 

  • acuta, provocata da traumi, soprattutto in ambito sportivo,
  • cronica, causata principalmente da un movimento ripetuto e continuativo.

Le principali cause della tendinite sono:

  • lavori manuali ripetitiviche comportano un grosso sforzo fisico
  • attività sportiva scorretta
  • movimenti o posizioni scorrettedurante gran parte della giornata
  • etàsovrappesopatologie metaboliche (diabete).

La tendinite si presenta come un dolore intenso che insorge rapidamente nell’arco di qualche giorno

Il dolore si manifesta soprattutto durante la palpazione dell’area interessata o durante i movimenti che coinvolgono l’articolazione infiammata.

Teniamo a riposo l’articolazione infiammata, sospendendo tutte quelle attività che sono causa della tendinite stessa. Applichiamo del ghiaccio, che aiuterà a ridurre il gonfiore e alleviare il dolore. È possibile associare l’utilizzo di una fascia o un tutore per sorreggere l’arto interessato, e intraprendere una terapia antinfiammatoria su consiglio del medico.

In presenza di tendinite prolungata e accentuata si possono valutare altre soluzioni, come le infiltrazioni o delle sedute dal fisioterapista. l’intervento chirurgico di rimozione dei tessuti infiammati.

Rafforziamo tendini e legamenti con sport non usuranti

Quali sport possiamo scegliere per mantenere tono ed elasticità muscolari, senza affaticare le nostre strutture di sostegno?

Camminata e stretching sono sport ideali per il benessere articolare. Camminare favorirà la fisiologica circolazione sanguigna e ci metterà in moto senza provocare traumi o micro- traumi ai danni di tendini e legamenti. Lo stretching o ginnastica dolce, poi, sarà particolarmente indicato come fase di riscaldamento e defaticamento prima e dopo la pratica sportiva, per preparare i nostri muscoli all’attività atletica senza forzarli.

Lo stretching non è solo adatto come riscaldamento prima di un’attività sportiva: una sessione prolungata di stretching è particolarmente efficace come esercizio di per sé, specialmente se si soffre di dolori alle giunture.

Questa disciplina infatti, Rinforza e mantiene elastici muscoli e legamenti e rinforza le articolazioni. Facciamoci seguire da un trainer professionista che ci indichi gli esercizi più adatti al nostro benessere.

Il Nordic Walking è un tipo di attività fisica e sportiva che si pratica utilizzando bastoni simili a quelli impiegati nello sci di fondo. Le cadenze di braccia, gambe e corpo sono molto simili a quelle della camminata veloce. Gambe e braccia opposte si alternano ritmicamente, oscillando in avanti e all'indietro.

Si tratta di un’attività particolarmente indicata per chi è in sovrappeso e vuole rimettersi in forma e per chi soffre di problemi articolari. 

Anche lo sci di fondo è un ottimo attivatore di più gruppi muscolari: collo, muscoli della schiena, gambe, muscoli pelvici. Si tratta di uno sport intenso, non molto traumatico per muscoli ed articolazioni, lo sci di fondo è un vantaggio in più per chi è in sovrappeso.

Ricordiamo poi di seguire una dieta varia, senza rinunciare a un equilibrato apporto di proteine, carboidrati e grassi buoni, utili a stimolare i naturali processi antiinfiammatori e attenuano le manifestazioni di dolore, gonfiore e irrigidimento.

SCOPRI FISH FACTOR TENDINI E LEGAMENTI


Tendini e Legamenti

60 PERLE

Fish Factor® Tendini e Legamenti è un integratore alimentare a base di Acidi Grassi Omega 3, Glucosamina vegetate, Vitamina C, Boswellia serrata e Rame, utile per il benessere e la funzionalità dei legamenti, tendini ed articolazioni.

Vedi prodotto

Farmaceutica per passione