Tendini e legamentiTendinite del piede: cause, sintomi e come ovviare al problema
tendinite del piede

Tendinite del piede: cause, sintomi e come ovviare al problema

La tendinite del piede e della caviglia è una delle cause più comuni di dolore che colpisce questa regione anatomica. Tale disturbo può essere riconducibile a varie cause. Vediamo quali, e come poter rimediare a infiammazione e dolore.

Cosa si intende per  tendinite del piede e quali sono le tendiniti più diffuse?

Le tendiniti del piede sono infiammazioni piuttosto diffuse imputabili, specie negli ultimi anni, a una maggiore frequenza della pratica sportiva fin dalla giovane età e all’utilizzo di calzature scomode suggerite da moda e tendenze.

I tipi più comuni di tendinite sono:

  • Tendinopatia achillea. Il tendine calcaneare o tendine d’Achille collega i muscoli del polpaccio alla parte posteriore del tallone. È il tendine più largo e forte del corpo. L’infiammazione è un evento frequente durante la corsa (si parla di tendinite del podista).

 

  • Tendinite del tibiale posteriore. Si tratta di una tendinite solitamente associata al piede piatto. Il tendine del muscolo tibiale posteriore si inserisce tra la parte interna della caviglia e il collo del piede.

 

  • Tendinite dei tendini dei flessori. Si manifesta con dolore nella parte posteriore della caviglia sul lato dell’alluce. Questa tendinite è tipica dei ballerini per via della posizione in equilibrio sulle punte richiesta dalla danza.

 

  • Tendinite dei tendini estensori delle dita. Coinvolge la parte superiore del piede ed è solitamente causata dallo sfregamento del piede contro la scarpa o da condizioni infiammatorie, come ad esempio l’artrite reumatoide.

 

Quali sono cause e sintomi della tendinite al piede?

 La causa più frequente delle tendinite è un sovraccarico funzionale del tendine, sottoposto a un’attività eccessiva, come avviene nella corsa o in altre attività sportive. L’usura e i movimenti ripetitivi durante lo sport possono favorire uno stato infiammatorio.  Altre ragioni:

  • Traumi;
  • Calzature inappropriate;
  • Malattie metaboliche;
  • Struttura del piede anomala. Problemi come piedi piatti o il piede cavo possono creare squilibri muscolari che influenzano la stabilità di uno o più tendini;
  • Patologie sistemiche, come artrite reumatoide, gotta o spondiloartropatie.

I sintomi di una tendinite prevedono dolore, talvolta gonfiore nell’area soggetta a infiammazione. I sintomi possono manifestarsi a riposo e più di frequente durante il movimento. Altri sintomi sono debolezza e dolore quando si appoggia o si ruota il piede e quando si cammina.

 

Come possiamo trattare e prevenire la tendinite del piede?

Per alleviare dolore e stato infiammatorio possiamo applicare ghiaccio localmente, e tenere in scarico la regione interessata da tendinite. Possiamo assumere antidolorifici, su consiglio del nostro medico.

La prevenzione di questa condizione si ottiene seguendo alcuni accorgimenti:

  • Limitiamo sforzi ripetitivi e usuranti;
  • Beviamo acqua seguiamo un’alimentazione varia ed equilibrata. Possiamo assumere integratori alimentari specifici per la salute di tendini e legamenti.
  • Ricordiamo di effettuare esercizi di stretching dolce per riscaldarci prima dell’attività sportiva
  • Scegliamo con cura scarpe adatte
  • Sottoponiamoci a controlli ortopedici per identificare eventuali anomalie del piede.

 

Farmaceutica per passione