Tendini e legamentiTendini infiammati: perché e come alleviare dolore e gonfiore?

Tendini infiammati: perché e come alleviare dolore e gonfiore?

I nostri tendini infiammati ci fanno soffrire? Perché i tendini si infiammano e come possiamo attenuare la fastidiosa sintomatologia? Vediamo come agire con alcuni rimedi.

Cosa sono i tendini e perché si possono infiammare?

I tendini sono robuste strutture fibrose che collegano i muscoli alle ossa o alla pelle. Essi rendono possibile e agevole la mobilità dell’apparato muscolo-scheletrico.

La tendinite (o più propriamente “tendinopatia”) è una infiammazione del tendine, caratterizzata da dolore e difficoltà di movimento a livello articolare. La tendinite può essere acuta o progressiva:

  • Tendinite acuta, provocata da traumi soprattutto in ambito sportivo;
  • Tendinite progressiva, causata da un movimento ripetuto e usurante.

I tendini devono sostenere notevoli carichi sia nella vita quotidiana, sia nella pratica sportiva, specie per chi svolge attività motorie ripetitive. In questa condizione, infatti, i tendini sono sottoposti a uno stress notevole e ripetuto.

Parlando di sport, chi deve prestare particolare attenzione alla sintomatologia da tendini infiammati?

  • Gli sportivi professionisti, per via dell’intensità e della frequenza della pratica atletica;
  • Gli amatori che praticano intense sessioni, spesso senza un adeguato riscaldamento preventivo.

La tendinite può interessare soprattutto:

  • Spalle (tendinite della cuffia dei rotatori).
  • Gomiti (epicondilite o gomito del tennista).
  • Mani o polsi (dito a scatto).
  • Anche (trocanteriti).
  • Ginocchia (tendinite del quadricipite).
  • Caviglie (tendinite d’Achille, fasciti plantari ecc).

Come alleviare la sintomatologia dolorosa?

Come prenderci cura dei nostri tendini infiammati? La sintomatologia dolorosa della tendinite può richiedere una terapia farmacologica e un percorso riabilitativo mirato. Per indicazioni specifiche, consultiamo il nostro medico, che potrà consigliarci una visita specialistica.

Se desideriamo alleggerire i sintomi fastidiosi della tendinite, possiamo attuare due semplici pratiche. Ecco quali.

  • Riposo e impacchi di ghiaccio. Teniamo a riposo l’arto o l’area interessata, sospendendo tutte quelle attività che sono causa della tendinite stessa. Applichiamo del ghiaccio, che contribuirà a ridurre il gonfiore.
  • Utilizziamo un tutore. Possiamo utilizzare una fascia o un tutore per sorreggere l’arto interessato, agevolando il movimento senza carichi eccessivi.

Per mantenere un buon tono muscolare e promuovere la funzionalità dei nostri tendini, ecco un paio di suggerimenti:

  • Pratichiamo sport non usuranti. Nuoto, camminata e stretching dolce contribuiranno a rafforzare le strutture muscolari senza imprimere stress o traumi.
  • Utilizziamo un integratore alimentare in associazione a una dieta varia e completa. Scegliamo un prodotto a base di Acidi Grassi Omega 3, Glucosamina vegetale, Vitamina C, Boswellia serrata e Rame, utile per il benessere e la funzionalità di tendini, legamenti e articolazioni.

Questo contenuto è stato utile?

Con una sola risposta puoi aiutarci a migliorare la nostra attività informativa.
Il tuo riscontro resterà privato

No

Se vuoi, aggiungi qualche dettaglio: ogni indicazione è preziosa.
Ricorda che questo non è un modulo di contatto.

Farmaceutica per passione