Tendini e legamentiSintomi della tendinite: come riconoscerli e gestirli

Sintomi della tendinite: come riconoscerli e gestirli

Sospettiamo di avere una infiammazione dei tendini? Quali sono i sintomi della tendinite? Vediamo di capire meglio il nostro problema per alleviarne e prevenirne i sintomi.

Tendinite, di cosa si tratta? Tratti generali di un disturbo diffuso

I tendini sono robuste strutture fibrose che collegano i muscoli alle ossa, facendo sì che l’attività muscolare si trasmetta all’apparato scheletrico. La tendinite è una infiammazione del tendine, caratterizzata da dolore e difficoltà di movimento a livello articolare. La tendinite può essere acuta o progressiva:

  • Tendinite acuta, provocata da traumi soprattutto in ambito sportivo;
  • Tendinite cronica, causata da un movimento ripetuto e usurante.

Queste condizioni, prolungate nel tempo, alterano la fisiologica struttura del tendine.

Quali sono i sintomi e quali aree del corpo sono interessate?

I sintomi della tendinite sono piuttosto riconoscibili. Nella maggior parte dei casi il disturbo si presenta come un dolore acuto che insorge rapidamente, nell’arco di qualche giorno. In altri casi il dolore viene avvertito “a freddo“, cioè nel momento in cui si inizia a usare una articolazione. In quest’ultimo caso spesso il dolore va intensificandosi.

A volte possono comparire tumefazioni del tendine infiammato (ad esempio nel tendine di Achille) oppure formazioni cistiche (ad esempio nella tendinite del polso). Occasionalmente si può riscontrare calore al tatto e raramente arrossamento della cute sovrastante.

Benché la tendinite possa colpire i tendini di qualsiasi articolazione, quelli più comunemente interessati sono:

  • Spalle (tendinite della cuffia dei rotatori).
  • Gomiti (epicondilite o gomito del tennista).
  • Mani o polsi (dito a scatto).
  • Anche (trocanteriti).
  • Ginocchia (tendinite del quadricipite).
  • Caviglie (tendinite d’Achille, fasciti plantari ecc).

Come alleviare la sintomatologia dolorosa?

La sintomatologia dolorosa della tendinite può richiedere una terapia farmacologica. Per indicazioni mirate, consultiamo il nostro medico. Se desideriamo alleggerire e prevenire i sintomi della tendinite, possiamo attuare alcune semplici pratiche. Ecco quali.

  • Riposo e impacchi di ghiaccio. Teniamo a riposo l’arto o l’area interessata, sospendendo tutte quelle attività che sono causa della tendinite stessa. Applichiamo del ghiaccio, che aiuterà a ridurre il gonfiore e ad alleviare il dolore.
  • Utilizziamo un tutore. Possiamo utilizzare una fascia o un tutore per sorreggere l’arto interessato, alleggerendo lo stress meccanico del movimento.
  • Pratichiamo sport non usuranti. Nuoto, camminata e ginnastica dolce contribuiranno a rafforzare le strutture muscolari e a mantenerne il tono, senza sollecitazioni eccessive.
  • Utilizziamo un integratore alimentare in associazione a una dieta varia e completa. Scegliamo un prodotto a base di Acidi Grassi Omega 3, Glucosamina vegetale, Vitamina C, Boswellia serrata e Rame, utile per il benessere e la funzionalità di tendini, legamenti e articolazioni.

Questo contenuto è stato utile?

Con una sola risposta puoi aiutarci a migliorare la nostra attività informativa.
Il tuo riscontro resterà privato

No

Se vuoi, aggiungi qualche dettaglio: ogni indicazione è preziosa.
Ricorda che questo non è un modulo di contatto.

Farmaceutica per passione