ArticolazioniUrban Walking: la camminata che fa bene alle nostre articolazioni

Urban Walking: la camminata che fa bene alle nostre articolazioni

Lo Urban Walking è una camminata che si può svolgere dentro le nostre città e abbina l’esercizio fisico con l’esplorazione dei luoghi che troppo spesso diamo per scontati nella routine quotidiana. Ecco come questa pratica può favorire salute delle articolazioni e benessere generale.

Camminare aumenta il benessere e migliora la vita: ecco perché

Da un minimo di cinquemila passi a un massimo di diecimila, l’andatura dovrebbe essere costante a quattro chilometri l’ora, quella che si tiene quando si porta a spasso il cane. Cinquemila passi al giorno bastano per scacciare la pigrizia e mantenere uno stile di vita sano. Camminare risolve problemi metabolici, cardiovascolari, posturali e pressori.
Con seimila passi al giorno, si allontana il rischio di infarto, ictus, diabete e osteoporosi. E anche il cervello ne giova: è stato dimostrato che l’attività fisica aumenta notevolmente la materia grigia nella zona dedicata alla memoria. A ottomila passi si comincia anche a eliminare i cuscinetti di grasso.
Lorenza Dacò, preparatrice atletica del centro Duofit di Milano, afferma che lo Urban Walking è “un toccasana “sciogli adipe” che fa spendere la maggiore percentuale di calorie derivanti dai grassi (il 40 per cento)”.
Il consiglio è quello di utilizzare un contapassi e un cardiofrequenzimetro per restare nei parametri che il medico ha suggerito e, ricordare che “la differenza di allenamento, comunque, la fa il ritmo: più si va veloce e più si consuma perché le distanze sono motivazionali, ma con il tempo ci si dà un obiettivo”.

Come praticare correttamente Urban Walking per trarne beneficio?

Per fare qualche esempio: un giro dell’isolato equivale a circa duecento passi, 10 minuti di passeggiata sono milleduecento passi, mentre se si cammina per mezzora con un’andatura costante si raggiungono i tremila passi e si sciolgono il 40% delle calorie prodotte dai grassi assunti, molto utile per le persone in sovrappeso che hanno difficoltà a compiere qualunque altra attività fisica eccessivamente stancante.
Per iniziare bisognerebbe riuscire a fare un chilometro in 15-20 minuti, con un basso livello di sforzo, per questo motivo è utile un cardiofrequenzimetro che aiuta a controllare che la frequenza cardiaca si assesti tra il 55 e il 65 per cento e, procedendo con l’allenamento, a salire intorno al 70/80, con percorsi di 5-6 km in 60 minuti circa.
La differenza con la corsa è che l’Urban Walking è meno invasivo e più “democratico”: non bisogna avere tecniche particolari e sforzarsi eccessivamente. Bastano scarpe comode, che aiutino a conservare la giusta postura e un po’ di costanza: questo relativamente piccolo sforzo può aumentare l’aspettativa di vita di almeno 6 anni e migliorare la salute delle articolazioni, della schiena e del cuore.
Possiamo rivitalizzare le articolazioni nel movimento e nella tenuta anche con l’integrazione tutta naturale di Fish Factor Articolazioni. La vitamina C contenuta nelle perle di Fish Factor Articolazioni contribuisce alla normale formazione del collagene, la più importante proteina strutturale per l’organismo dei vertebrati, fondamentale per la funzionalità di ossa e cartilagini. Con zero effetti collaterali per stomaco e fegato!

Farmaceutica per passione