ArticolazioniSchiena ed automobile: istruzioni per un’amabile convivenza!

Schiena ed automobile: istruzioni per un’amabile convivenza!

Il mal di schiena è uno dei fastidi più frequenti nella fascia d’età compresa tra i 40 e 50 anni… E visto che trascorriamo molto tempo in macchina, cerchiamo di correggere al meglio il nostro assetto di guida. Vediamo in che modo. 

Quale corretta postura adottare in auto per non acuire il dolore alla schiena?

La colonna vertebrale in auto è costretta ad assumere una posizione diversa da quella propria e fisiologica. Il primo errore che si commette è lo stare molto distanti dal volante: l’apparente comodità che si avverte rende troppo in tensione i muscoli della schiena nel venire eccessivamente allungati.

Spallecollo e testa devono rimanere il più possibile allineati senza particolari tensioni. La schiena mantiene così la sua curvatura naturale. Stando dritti, l’addome e la cassa toracica si dilatano, evitando che i polmoni e gli organi interni si comprimano, migliorando la respirazione.

Prevenzione e accorgimenti pratici per avere cura della nostra schiena

Come prevenzione, può essere molto utile il supporto lombare del sedile. Se il sedile non è dotato di questo optional, basterà munirsi di uno spessore lombare di circa 5 cm di diametro (come il cuscino McKenzie). Così viene mantenuta la curvatura fisiologica del tratto lombare come quando si è all’impiedi, riducendo il carico vertebrale.

Durante i lunghi viaggi, non rinunciamo ad una breve sosta ogni ora- ora e mezza; qualche passo e qualche esercizio di stretching per gli arti inferiori sono realmente efficaci. Gli uomini al volante dovrebbero sempre togliere il portafoglio dalla tasca dei pantaloni: stare seduti a lungo con il portafoglio nella tasca posteriore dei pantaloni potrebbe causare una contrazione da difesa da parte dei muscoli glutei e piriforme, generando dolore.

Buona guida! E per la salute delle nostre articolazioni, non rinunciamo all’integrazione naturale di Fish Factor Articolazioni, a base di Glucosamina, Acido Ialuronico, Omega 3 e Vitamina C: zero effetti collaterali per stomaco e fegato. Più resistenza ed elasticità al nostro tessuto articolare!

Farmaceutica per passione